Arch. Maurizio Ciabattoni
business owner
Da giovane la passione del disegno e la sensibilità artistica mi hanno spinto a frequentare l'Istituto d'Arte di Cantù e poi, successivamente, la Facoltà di Architettura presso il Politecnico di Milano. Nel 2003, a Como, inizio ad esercitare la professione collaborando con Architetti lariani dove mi formo e mi specializzo in Interior Design e Design Forniture. Ho la fortuna di vivere gli studi e intraprendere la mia professione sul ponte tra l'era del tecnigrafo e l'era del digitale. Questa per me è stata una immensa fortuna perché ho potuto sviluppare, nel migliore dei modi, il disegno artistico a mano libera e parallelamente imparare software di modellazione, render e fotoritocco. La mia professione si è sviluppata nella progettazione architettonica (preliminare, esecutiva, Direzione Lavori, Certificazione Energetica degli Edifici), nella progettazione di soluzioni d'arredo (in ambienti ex novo, rinnovamento di arredo esistente, consulenza scelta arredo da catalogo) ed, in collaborazione con l'Arch. Micol Asnaghi, nella progettazione del verde (giardini, parchi, piscine, pavimentazioni esterne).
Maurizio Ciabattoni
Artista
Perché ho sentito l'esigenza di spiegare che sono anche un artista? A parer mio l'architetto crea solo per gli altri perché interpreta e realizza i sogni di quelle persone, che nella mia attività, sono i clienti. Il cliente condiziona, ovviamente, le mie scelte di stile con i suoi gusti, le sue possibilità economiche, le sue esigenze. Essere artisti a 360° vuol dire uscire da qualunque schema mentale e condizionamento esterno seguendo solo il proprio istinto e gusto senza essere influenzato da terzi. Per fare questo ho sentito l'esigenza interna di fare anche altro parallelamente all'architetto. Allora mi sono trovato a scrivere un libro, a dipingere quadri, a disegnare biciclette, a disegnare specchi, a disegnare orologi, e non mi fermo perché mi piace sognare. Poi il mio sogno è diventato un prodotto e questo, se vorrai, potrà essere tuo mettendomi protagonista su un palcoscenico oppure, se così non fosse, sarò seduto in platea a guardare un palcoscenico vuoto. In questo contenitore di informazioni che è il mio sito internet potrai trovare il frutto del mio lavoro per compiacere gli altri e il frutto del mio lavoro per compiacere me stesso.
Maurizio
la vita al di fuori del lavoro
Ringrazio mia mamma per avermi chiamato Maurizio. Sul cognome Ciabattoni è ormai tradizione di famiglia averlo. Sono sempre stato un sognatore e da bambino vedevo le nuvole come simpatiche caricature di animali e visi, col passare degli anni ho avuto la felicità di aver trasformato le mie fantasie in un lavoro. La fortuna di essere comasco e portare nel DNA la passione per il Razionalismo del Terragni e del Lingeri mi hanno portato ad appassionarmi all'Arte e all'Architettura, e in me, si è sviluppata la curiosità di poter vivere sul posto, e non solo sui libri, la bellezza di quanto conosco. Bisogna viaggiare per imparare. Viaggiando molto sono entrato in contatto con nuovi popoli traendo il meglio di ogni esperienza e di ogni cultura. Da sempre sono amante della buona musica cantautorale italiana nominando come "padre ufficioso" Fabrizio De André. Ho la passione per la scrittura coltivata con cautela da anni senza aver la forza di prendere parte a concorsi o partecipare a canali letterari. Ieri ho chiuso gli occhi ed ho iniziato a fare un sogno, oggi lo leggo nelle pagine della mia opera prima "Il Padrone del tempo".